News

Tue May 14 16:52:00 CEST 2019

INFORMAZIONE LOCALE IN LOMBARDIA – ATTO SECONDO. CONVOCATI DAL CORECOM I TAVOLI TECNICI CON GLI OPERATORI DEL SETTORE

TAVOLI TECNICI INDETTI DAL CORECOM SU RADIOFONIA, EDITORIA CARTACEA, EDITORIA ON LINE, EDICOLE E DISTRIBUZIONE, EMITTENTI TELEVISIVE


Prosegue a pieno ritmo l’attività del Corecom per mettere a fuoco i problemi dell’informazione locale in Lombardia,  e procedere all’ individuazione ed alla elaborazione di una serie di proposte da portare agli Stati Generali  dell’Editoria e da sottoporre all’attenzione della Giunta e del Consiglio regionale.   

La Presidente, Marianna Sala, ha convocato il 14 e 15 maggio gli operatori del settore. Cinque i tavoli tecnici che – con il coordinamento del prof. Marco Gambaro, docente di Economia dei Media all’Università degli Studi di Milano -  hanno fatto il punto della situazione con specifico riferimento a radiofonia, editoria cartacea, editoria on line, edicole e distribuzione, emittenti televisive.

Si tratta della seconda tappa del percorso conoscitivo sui media locali, intrapreso dal Comitato lombardo lo scorso 15 aprile, con la prima conferenza sullo stato dell’informazione locale nella Regione – ha sottolineato la presidente Sala – Dopo la presentazione della ricerca Agcom sui media locali con un focus sul sistema informativo della Lombardia, ora è la volta degli operatori di settore, che hanno la possibilità di far sentire la loro voce e di indicare le possibili soluzioni alla attuale crisi che coinvolge il settore”.

I lavori dei tavoli, svoltisi presso la Sala Albertoni di  Palazzo Pirelli, hanno visto una significativa e concreta partecipazione delle principali imprese dei media.

Nei prossimi giorni, il Comitato tirerà le fila  dei risultati emersi  nella sede plenaria della  Conferenza e  nei successivi  tavoli tecnici  e predisporrà  un primo  dossier di sintesi, volto a rappresentare il quadro che si è venuto a delineare, con una analisi ragionata delle possibili linee operative per il futuro.

Il rapporto sarà successivamente presentato il prossimo 18 giugno a Roma, nel corso della riunione degli Stati Generali dell’editoria, per un ultimo confronto in sede nazionale. 

L’ultima fase dell’iniziativa prevede che la presentazione del rapporto conclusivo all’esame della Giunta e del Consiglio regionale della Lombardia.